LUXURY & STYLE
$15.500
Particolare modello di orologio a colonna con l'emblema del Re Sole e la raffinata imitazione di tartaruga, detta boulle, ossia una pelle di legno nera venata ed imbevuta di rosso. I particolari sono cesellati, rifiniti e poi dorati uno ad uno. Arricchito di 11 rubini nel meccanismo: davvero un gioiello. Ognuno dei 5 pezzi disponibili vale circa 21,000 €, ma li offriamo qui a 15,400 €.
$15.000
Orologio a pendolo contemporaneo in marmo ed acciaio. Il fondatore Antonio Altobel ha deciso di uscire dagli schemi classici; il figlio David ha scelto un perfetto mix di moderno e funzionale per molti ambienti. Nessun riferimento al passato: che sia stato lavato via dalla cascata d’acqua che scorre sulla pietra? Pezzo unico al prezzo eccezionale di 15.000 euro.

Come funziona l'orologio a pendolo? Scoprilo qui!

Pubblicato il 11/08/2017 10:12:23
Categorie Approfondimenti

Ti sei mai chiesto come funziona un orologio a pendolo? Cosa gli permette di funzionare e di mantenere la precisione nel corso del tempo? Scoprilo in questo articolo!

Gli orologi a pendolo sono stati il primo tipo di orologio a mantenere un senso di precisione nello scandire il trascorrere delle ore, utilizzati per la prima volta nel lontano 1656.

Scendendo più nei dettagli, un pendolo è una barra verticale appesa alla sua estremità superiore (o un peso fissato ad una stringa) che oscilla da un lato all’altro grazie alla forza di gravità. Come lo scienziato Galileo Galilei (1564-1642) ha scoperto, un pendolo impiega sempre la stessa quantità di tempo a compiere un’oscillazione completa. Le uniche cose che possono influenzare la velocità di oscillazione del pendolo sono la sua lunghezza e, appunto, la forza di gravità.

Per calcolare il tempo (T) necessario al pendolo per effettuare un’oscillazione completa è necessario risolvere questa breve equazione:

Dove l è la lunghezza del pendolo e g è la misura della forza di gravità. Tradotto, è necessario quadruplicare la lunghezza di un pendolo per raddoppiare il tempo necessario per fare un'oscillazione.

Oltre al pendolo, le altre parti che compongono l’orologio e ne permettono il corretto funzionamento sono:

- Un quadrante e le lancette per indicare il tempo;

- Un peso che raccoglie l’energia e la rilascia gradualmente al meccanismo dell’orologio mentre scende. Caricare l’orologio regolarmente riporta il peso verso l’alto permettendone il corretto funzionamento nel tempo.

- Una serie di ingranaggi di funzionamento che ricevono energia dalla discesa del peso e la utilizzano per mantenere il meccanismo dell’orologio alla velocità corretta. Utilizzando un peso importante e gli ingranaggi corretti, il peso sarà in grado di accumulare abbastanza energia per far funzionare l’orologio per più tempo senza bisogno di cariche frequenti.

- Una serie di ingranaggi che regolino l’indicazione dell’orari guidando le lancette del quadrante a velocità diverse. Questi ingranaggi sono generalmente più sottili e precisi rispetto ai precedenti.

La realizzazione di questa tipologia di orologi è un’arte che in pochi possiedono. Tra questi pochi vi è Altobel Antonio, impegnato nella creazione manuale di orologi a pendolo dal 1968. I suoi orologi sono famosi per la qualità dei materiali che li compongono, la loro precisione e la particolarità dei dettagli.

Condividi

Aggiungi un commento

 (con http://)